Un bilancio in linea con il 2004

da Milano

Banca Lombarda e Piemontese ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 113,8 milioni. La cifra, comprensiva dell’adozione del principio contabile Ias 39, risulta in calo rispetto allo stesso periodo dell’anno di circa 4 milioni. Il roe su base annua è risultato pari all’11,6 per cento mentre gli impieghi alla clientela sono cresciuti del 5,2 per cento a 27,5 miliardi.
Il margine di interesse ha raggiunto i 422 milioni di euro (+7,2 per cento) mentre il margine finanziario si è attestato a 441 milioni (+4,9 per cento). Gli accantonamenti al fondo rischi e oneri sono passati da 9,4 a 5,6 milioni, con un decremento di 4,3 milioni.
L’utile della gestione corrente presenta un saldo di 233 milioni, in aumento del 2,9 per cento rispetto al primo semestre del 2004. Infine, il totale dei costi operativi ammonta a 384 milioni, stabile rispetto al dato del 2004, rapportato al margine di intermediazione, ha permesso un miglioramento del cost/income, passato dal 58 per cento dello scorso semestre al 57,4 per cento.