Bimba mangia il gelato e muore: era celiaca

Emanuela Carta, 10 anni, era in vacanza in una colonia estiva. Per lei solo cibi senza glutine. Ieri sera, dopo aver mangiato il dessert, si è sentita male. Vana la corsa all'ospedale

Oristano - Un vero e proprio dramma ha sconvolto una colonia estiva. Una bimba di dieci anni, infatti, è morta dopo aver mangiato un gelato. Emanuela Carta, 10 anni, di Villacidro (Medio Campidano), stava trascorrendo le vacanze in una colonia ad Arborea (Oristano). Aveva un problema di salute, la celiachia, e quel gelato potrebbe esserle stato fatale. I responsabili della colonia, che conoscevano da anni la bambina, stavano molto attenti e le davano solo cibi privi di glutine. Pare che anche il gelato, mangiato in compagnia di altri bambini dopo cena, fosse privo di glutine.

Ieri sera, secondo quanto riferiscono i quotidiani sardi, Emanuela aveva mangiato poco a cena, ma non aveva voluto rinunciare al gelato come tutti gli altri piccoli compagni di vacanza. Poco dopo la piccola ha cominciato a lamentare un fortissimo mal di pancia e i volontari che accompagnavano i bambini di Villacidro nella colonia estiva, hanno fatto scattare l’allarme. Emanuela è stata accompagnata alla Guardia medica e il medico resosi conto della gravità della situazione ha chiesto l’intervento di un’ambulanza medicalizzata del 118. Ma quando quando il mezzo è arrivato la bimba era già morta. Sull’episodio hanno aperto un’indagine i carabinieri e il magistrato di turno ha ordinato l’autopsia che verrà eseguita domani.

Solo il risultato dell’esame autoptico potrà svelare le cause del decesso e stabilire nello specifico se la bimba è morta per un malore accidentale o per una reazione dovuta all’ingerimento di glutine, tossico per i celiaci.