Bimba massacrata in strada a martellate

Una ragazzina di 13 anni, Marta, è ricoverata in fin di vita all'ospedale di Niguarda di Milano. La teen-ager stava mangiando un gelato davanti a una gelateria di Gerenzano (Varese) insieme ad alcuni amichetti, quando sul gruppetto è piombato un uomo di 57 anni, Ernesto Zaffaroni, con un martello in mano. L'uomo, che soffre di turbe psichiche e che è considerato il «matto del paese», ha dato due martellate alla ragazzina: una sulla spalla e una sulla testa, lasciandola per terra in un lago di sangue. La tredicenne è stata operata in serata ed è in coma. Il gesto del folle non avrebbe alcuna spiegazione.