La bimba sembrava grande Sconto di pena a pedofilo

da Londra

Le associazioni per la tutela dei minori sono infuriate. Un lavavetri colpevole di aver stuprato una bimba di 10 anni a Henley on Thames, nell’Oxfordshire, ha ricevuto una sentenza di 2 anni: ma Keith Fenn, 24 anni, sarà libero fra quattro mesi, perché il giudice considera un’attenuante il fatto che la vittima dimostrasse un’età maggiore di quella effettiva. L’associazione Kidscape ha accusato il giudice Julian Hall di aver cercato di trovare «delle giustificazioni», sottolineando che un bambino non ha colpe. Il procuratore generale Lord Goldsmith dovrà decidere se ricorrere in appello per la sentenza «ingiustificatamente clemente». Fenn è stato portato davanti alla Crown Court di Oxford, per aver stuprato la bimba in un parco il 14 ottobre, prima che un complice, Darren Wright, 34 anni, abusasse sessualmente di lei nella sua casa. Secondo il giudice ha ritenuto importante per la condanna il fatto che la ragazzina vestiva in modo provocante e dimostrava 16 anni. Secondo la difesa, il rapporto sessuale è stato consensuale e definito «violenza sessuale» solo in base alla definizione della legge.