Bimba di tre mesi muore nel sonno

Una bimba di tre mesi è morta nella sua culla la notte scorsa in un appartamento di Sampierdarena. A dare l’allarme, con una telefonata al 118 poco prima delle quattro di ieri mattina, sono stati i genitori, di nazionalità ecuadoriana, che hanno notato il corpicino della bimba immobile nella culla.
Secondo quanto si è appreso, la piccola era già stata visitata in precedenza, più di una volta al pronto soccorso dell’istituto Giannina Gaslini dove era stata accompagnata in «codice verde». L’ultima volta era accaduto la sera del 30 settembre, ma la bimba non aveva febbre. «In tutti e tre i casi - si apprende da uno dei responsabili del reparto ospedaliero - i parametri vitali erano perfetti. E nonostante i genitori dicessero che aveva la febbre, la temperatura era nella norma. Così come nella norma erano funzioni cardiache, polmonari e neurologiche». I medici avevano riscontrato rinite e tosse e, solo l’ultima volta, delle eruzioni cutanee di tipo esantematico, riferibili ad una blanda infezione virale. La bambina era stata dimessa con la raccomandazione di farla controllare dal pediatra curante entro le successive 24-48 ore. L’autopsia sul corpo della neonata per stabilire le cause della morte è stata disposta dal pm Francesco Pinto che ha aperto un fascicolo sulla vicenda.