Bimbi africani ospiti a Genova dai territori del Sahrawi

Genova non si risparmia quando si tratta di solidarietà. E tra le tante iniziative va dato merito alla mobilitazione nata a favore del popolo Sahrawi, grazie all’idea e alla passione di Pippo Figari che ha fondato l’associazione «Genova e il Tigullio con il popolo Sahrawi» nata con lo scopo di far conoscere la situazione di povertà e sottomissione in cui vive questo popolo africano, di portare generi di prima necessità e di accogliere per il periodo estivo alcuni bambini allontanandoli così dal clima desertico dalla calura insopportabile. «Dopo l’occupazione marocchina del Sahara Occidentale nel 1975 e 15 anni di guerra il popolo Sahrawi vive oggi confinato nei campi profughi del deserto algerino - spiega Pippo Figari -, dove la violazione dei diritti umani è all’ordine del giorno». Pippo Figari conosce questa situazione da quando, alcuni anni fa, ha partecipato alla maratona organizzata in occasione dell’indipendenza di questo popolo, indipendenza rimasta sulla carta. «Hanno bisogno di aiuti umanitari, ma soprattutto di far conoscere la propria condizione e in ciò noi cerchiamo di aiutarli», conclude. Invitando i genovesi a partecipare alle iniziative della onlus «Genova con il popolo sahrawi». Tel. 3332102817.