Bimbi in auto senza seggiolino, due su tre viaggiano senza protezioni

Allarmanti i dati della campagna «BimbiSicuramente» di sensibilizzazione sulla sicurezza dei bambini in macchina: il 62 per cento gira senza alcun sistema di sicurezza nonostante le statistiche sugli incidenti stradali siano preoccupanti

«Sono solo pochi minuti di viaggio». È una delle giustificazioni adottate dai genitori sottoposti ad un'indagine esplorativa sull'uso del seggiolino per i bambini in auto effettuata nell'ambito di «BimbiSicuramente», campagna si sensibilizzazione promossa da Fiat e Acif (associazione concessionari Fiat) con il patrocinio del ministero della Gioventù. I dati emersi sono allarmanti: il 62 per cento dei bambini viaggia in macchina senza alcun sistema di sicurezza, dunque soltanto il 37 per cento dei genitori utilizza gli appositi seggiolini. Gli altri non ce l'hanno proprio, oppure preferiscono legare i piccoli, anche quelli che non superano i 150 cm di altezza, con le cinture di sicurezza della macchina. I comportamenti scorretti delle mamme e dei papà sono stati rilevati in 7 città campione, per un totale di 600 osservazioni, davanti alle scuole primarie e dell'infanzia. Disarmanti le risposte fornite dai «trasgressori»: «è solo per un breve tragitto», «non ho ancora acquistato il seggiolino», «ci vuole molto tempo per mettere il bambino sul seggiolino e non lo sopporta», «uso la cintura perché è più comoda». Eppure le statistiche, secondo le quali gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per i bambini dai 4 ai 14 anni, suggerirebbero una maggiore prudenza. Ed è stato dimostrato che un mancato utilizzo del seggiolino e delle cinture di sicurezza aumenta di 7 volte il rischio di conseguenze gravi in caso di incidente, mentre un uso responsabile di questi sistemi di ritenuta consentirebbe di ridurre il rischio di lesioni gravi dell'80 per cento.