Bimbi e Gay Pride in biblioteca

Gay Pride e bambini, Arci Lesbica e Geronimo Stilton. Ha il sapore di un ossimoro mal shakerato l'ultima sorpresa che Comune di Genova e Sistema Bibliotecario Urbano hanno preparato per la città. Nell'ambito dei festeggiamenti per i primi dieci anni della nuova Biblioteca De Amicis, felicemente collocata dal 1999 al Porto Antico, un posto d'onore, infatti, è stato riservato a «Due regine e due re», convegno con letture e spettacolo di mimo sull'identità di genere. E ad animare un intero pomeriggio saranno il Comitato Organizzativo del Gay Pride, Giuseppina La Delfa, presidente nazionale delle Famiglie Arcobaleno, e Francesca Polo, presidente di Arci Lesbica.
Insomma, mentre da oggi al 22 giugno studiosi, ragazzi e scrittori daranno vita a una festa continua e colorata per uno dei pochi spazi urbani a misura di bambino, il 16 maggio tutto si fermerà e adulti e piccini saranno invitati a riflettere sull'identità sessuale e, forse, anche su LGBTQI (Lesbiche Gay Bisessuali Transgender Queer Intersessuali), l'acronimo complicatissimo che il politicamente corretto ormai impone al posto del termine omosessuale. «È l'unico appuntamento organizzato in collaborazione con il Gay Pride - sostiene il responsabile scientifico della biblioteca Francesco Langella - esploreremo dei percorsi bibliografici legati alla diversità e la bibliotecaria Alessandra Quaglia concluderà la giornata con letture animate sul tema».
D'altronde, spiegano i responsabili della De Amicis, in «Forza 10», il calendario della festa, c'è anche molto altro. Già oggi pomeriggio, per esempio, alle 15.30 verrà inaugurato il ciclo di laboratori dedicato a Leo Lionni, uno dei più grandi disegnatori per l'infanzia, scomparso proprio dieci anni fa, mentre da mercoledì prossimo l'illustratrice iraniana Fereshteh Najafi esporrà le sue tavole sulla Persia. Grazie ad aperture straordinarie, inoltre, il 23 maggio i bambini potranno dormire in biblioteca per l'affascinante «Notte dei libri insonni» mentre, da questa sera e sino a fine mese, ogni sabato dalle 19 alle 21, i ragazzi più grandi potranno lasciarsi avvolgere dalle canzoni di De André, dal jazz o dalla musica sperimentale. Il programma prevede, poi, anche eventi di respiro internazionale come «Abbasso l'handicap», esposizione di libri per giovani diversamente abili, che sarà inaugurata lunedì, e un convegno tecnico che porterà a Genova il 14 maggio i responsabili di tutte le maggiori biblioteche per ragazzi del mondo. Nello stesso giorno l'auditorium interno alla struttura verrà intitolato al grande amico della De Amicis Emanuele Luzzati. Il 22 giugno, infine, dieci ore di animazioni, storie e musica concluderanno i festeggiamenti, con consueto taglio della torta. Il calendario completo è disponibile su www.comune.genova.it.