Bimbi in fila con elfi e renne per incontrare Babbo Natale

Assalto alla casetta di San Babila. In arrivo il Castello di Cristallo e un trenino in corso Buenos Aires

Il Castello di Cristallo in piazza San Fedele, la «Fabbrica di Babbo Natale» in piazza San Babila, il trenino natalizio in corso Buenos Aires. Sono solo alcune delle attrazioni preparate dal Comune per i bambini milanesi che trascorrono le feste in città. Il «Festival di Natale 2005», ad esempio, prevede spettacoli di strada - giocolieri, clown, trampolieri, musica popolare e teatro comico - in piazza Duomo, San Babila, corso Buenos Aires, Garibaldi e Como, tutti i weekend da oggi al 2 gennaio 2006 e anche a Santo Stefano e nel giorno della Befana. Al «Castello di Cristallo», una tensostruttura riscaldata dove i genitori potranno affidare i bimbi a personale esperto, dal 23 dicembre all’8 gennaio Ambra Orfei organizza un laboratorio dove animatori vestiti da gnomi, con fogli, forbici e colori, insegneranno a realizzare dei semplici regali di Natale.
Ad intrattenere i bambini che già ieri mattina erano in coda impazienti per incontrare Babbo Natale nella «Fabbrica» di legno in piazza San Babila sono stati i simpatici animatori travestiti da elfi e renne, mentre dal grande forno uscivano fette di panettone offerte gratuitamente a tutti i passanti. All’interno della casa da fiaba, i bimbi uno alla volta hanno consegnato la tradizionale letterina e hanno raccontato a Babbo Natale che cosa desiderano trovare sotto l’albero la mattina del 25 dicembre. L’appuntamento replica il sabato, domenica e nei giorni festivi fino al 20 dicembre.
L’associazione AscoBaires presenterà invece uno speciale trenino, addobbato e guidato da Babbo Natale, che tutti i giorni dal 18 al 24 dicembre percorrerà il tragitto Porta Venezia-corso Buenos Aires-Loreto fornendo gratis alle famiglie un trasporto insolito e divertente. Ai bimbi saranno donati dei simpatici regalini. Prosegue fino alla vigilia, invece, «Natale in corso»: in Buenos Aires, all’angolo con via Palazzi e via San Gregorio e in piazza Argentina, sono stati installati gazebo dove i bimbi possono lasciare le loro letterine, ritirare sculture fatte con i palloncini e farsi truccare come i loro beniamini dei cartoni animati. Rimane aperto fino al 24 dicembre e prosegue con lo «Speciale vacanze di Natale» dal 27 al 31 dicembre e dal 3 all’8 gennaio (dalle ore 10 alle 17.30) «Sforzinda, il Castello dei bambini» allo Sforzesco: animazione e attività didattiche per i piccoli. Ma il Comune non si dimentica di quelli che sono costretti a trascorrere le feste in ospedale: dal 24 dicembre al primo gennaio ci saranno due ore al giorno di clownterapia al Fatebenefratelli, Niguarda, Sacco, San Raffaele, Buzzi, San Carlo, San Paolo, De Marchi, Istituto dei Tumori e Clinica De Marchi.
«Tante iniziative - spiega l’assessore ai Grandi Eventi, Giovanni Bozzetti - che sapranno creare momenti di socializzazione per i piccoli, senza dimenticare i meno fortunati». Occasioni di divertimento, aggiunge l’assessore all’Educazione Bruno Simini, «gratis per tutti».