Bimbi al museo per costruirsi cappelli da mago

Roberto Zadik

Due weekend di appuntamenti e proposte al Museo della Scienza e della tecnica in attesa del Carnevale ambrosiano. Oggi, domani e sabato 4 marzo sono previste tante iniziative a cui si potrà partecipare pagando il biglietto d'ingresso di 8 euro per gli adulti o una speciale tariffa di 9 euro per famiglie e gratis per gli over 65. Oggi dalle 14 alle 16 e poi dalle 17, e domani dalle 11 alle 17, genitori e figli possono costruirsi maschere e accessori nel «Carnevale di Carta». Verranno realizzati oggetti che riportano la mente al mondo delle fiabe, come cappelli da mago e da strega. Domani si potrà assistere anche a uno spettacolo teatrale dedicato alle prodezze ciclistiche di Coppi: dalle 16, andrà in scena «L'anticavallo di Fausto Coppi», che ripercorre vita e vittorie del campionissimo piemontese scomparso a soli 40 anni il 2 gennaio del 1960. In programma anche il «Tangram», antico gioco cinese. Oggi a partire dalle 16 e domani dalle 10, nell’«i.lab Ceramica» i partecipanti dagli 8 anni in su si cimenteranno nella produzione di triangoli, rettangoli e cerchi, scomponendo in sette parti un quadrato di argilla e plasmando la propria forma geometrica preferita. Creatività e praticità si uniscono anche nel «Carnevale di Colore», oggi dalle 17 e domani alle 12 e alle 17: si potrà dare libero sfogo alla fantasia disegnando e colorando una maschera da indossare sul momento. Nella lista delle iniziative al museo c’è anche anche un viaggio immaginario in compagnia di Magellano. Infatti, proprio a lui e alle sue eroiche traversate si ispira «I segreti del Capitano» che si svolgerà oggi dalle 14 e domani dalle 11, presso l’«i.lab - Al di là degli Oceani», portando «virtualmente» i milanesi a bordo della celebre nave Trinidad grazie alla quale l'esploratore portoghese varcò i mari per conto della corona spagnola spingendosi fino alle Filippine, dove nel 1521 venne ucciso dalle tribù indigene dell’isola di Cebu. Per finire, sabato 4 marzo, dalle 16 in poi, i più piccoli assisteranno agli esperimenti del professor «Elettro von Sciocc», protagonista di una serie di divertenti gag.