Bimbi «schiavi» Il 13 febbraio si ritorna in aula

Ricomincerà il prossimo 13 febbraio, con la testimonianza di alcuni agenti della polizia che parteciparono alle indagini sul caso, il processo a carico di sette romeni accusati di avere costretto dei ragazzini loro connazionali a prostituirsi lungo le vie del capoluogo a rubare a bordo della metropolitana.
Gli imputati extracomunitari in questione sono accusati di riduzione in stato di schiavitù, associazione per delinquere e sfruttamento e induzione alla prostituzione, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e altro.
Altro caso analogo di giustizia. Ieri a Palazzo di Giustizia i giudici della prima Corte d’assise hanno riunito a quello in corso un altro procedimento giudiziario, che sarebbe dovuto cominciare tra qualche tempo, che vede la presenza di alcuni di questi imputati, accusati per fatti simili.