Bimbi «scienziati» al Porto Antico

Proviamo a costruire giocattoli particolari, piuttosto insoliti e diversi da quelli che siamo abituati a conoscere: scopriamo così, la scienza nel gioco. Questo è il tema delle animazioni de «La città dei bambini» e dei ragazzi che per tutti i weekend di settembre svelerà ai giovani visitatori del più grande spazio in Italia dedicato a gioco, scienza e tecnologia, i segreti della scienza.
Partecipando a «La Scienza si fa gioco» i bambini dai 3 ai 5 anni potranno costruire il loro piccolo giocattolo «equilibrista». Dopo una breve introduzione e una serie di giochi che aiuteranno a comprendere i principi dell'equilibrio nel nostro corpo e negli oggetti, i baby - partecipanti passeranno all' attività manuale. Infatti utilizzando materiali di recupero e di facile reperibilità come semplici tappi di sughero, plastilina, bastoncini e un po' di fantasia i bambini giocheranno, impareranno e costruiranno il loro gioco. «La Scienza si fa gioco» aspetta tutti i bambini ogni sabato e domenica alle ore 12 e alle ore 16.
I più grandi dai 6 ai 12 anni, durante il laboratorio «Giochi di scienza», si dedicheranno alla costruzione di un «termometro ad acqua» e di un «caleidoscopio» scoprendo così, insieme agli animatori de La città, i meccanismi che stanno dietro al loro funzionamento. Inoltre una serie di esperimenti daranno loro la possibilità di scoprire e giocare con alcuni principi fisici: costruendo il termometro ad acqua, i partecipanti potranno sperimentare e verificare che il calore è una forma di energia e osservare come si comportano le particelle che «formano» una sostanza quando questa viene riscaldata o raffreddata. Il termometro verrà costruito utilizzando una semplice bottiglia che ogni bambino potrà decorare a piacere.
L'altra giornata del fine settimana sarà dedicata alla costruzione di un piccolo caleidoscopio che i ragazzi potranno portare a casa. Si potrà giocare con specchi dalle forme più strane e scoprire che più specchi insieme permettono di aumentare il numero di immagini riflesse. Il materiale per la costruzione di questo giocattolo scientifico sarà sempre di facile reperibilità: carta specchio, piccole scatole trasparenti e compensato. «Giochi di scienza» si svolge ogni sabato e domenica alle ore 12.30 e alle ore 17.30. La costruzione dei giocattoli scientifici si alternerà nei due giorni del weekend.
Le animazioni hanno una durata di circa trenta minuti e la partecipazione è compresa nel biglietto d'ingresso. Per consentire un'ottimale svolgimento dell'attività, potranno partecipare un massimo di 15 bambini ad animazione. Biglietto adulti € 5,00; biglietto bambini e ragazzi € 7,00.
La città dei bambini e dei ragazzi, nel mese di settembre sarà aperta fino al 24 settembre, dal martedì alla domenica dalle ore 11.30 alle ore 19.30 (ultimo ingresso ore 18.15) . Per consentire le dovute manutenzioni la struttura resterà chiusa dal 25 settembre al 9 ottobre 2006. Si ricorda inoltre che a disposizione delle famiglie esiste la grande opportunità della tessera amici: 10 ingressi a 40 e 3 euro con validità annuale, numerosi vantaggi presso strutture convenzionate e la possibilità di ricevere CdbrNews - il trimestrale de La Città dei bambini e dei ragazzi.