Bimbo di 6 anni segregato in casa Due arresti

da Avezzano (L’Aquila)

La madre di un bambino di sei anni e il suo ex convivente sono stati arrestati dalla polizia ad Avezzano per avere tenuto segregato in casa per mesi il figlio di lei, di sei anni, picchiandolo e non dandogli da mangiare. La donna - 25 anni, ballerina ucraina - è agli arresti domiciliari perché deve accudire una figlia di due anni avuta dall'uomo. L'uomo è rinchiuso nel carcere dell'Aquila. La donna è accusata di abbandono di minore e sequestro di persona; l'uomo di maltrattamenti e lesioni. La polizia è intervenuta su segnalazione di alcuni vicini di casa della coppia, e ha trovato il bambino da solo in casa, con segni di percosse ed affamato. E la falange di un dito amputata.