Bimbo incatenato al balcone di casa

Legato con una catena al balcone del terrazzo perché faceva i capricci. Un bambino di sei anni, figlio di genitori originari del Bangladesh, è stato salvato dai carabinieri di Ancona, avvisati dai vicini che avevano sentito il pianto straziante del piccolo. Quando sono giunti sul posto, un appartamento nella zona della stazione ferroviaria, i militari non hanno trovato né la piccola vittima, né i suoi, ma le testimonianze hanno confermato che il bambino era effettivamente legato, almeno da un quarto d’ora, alla vita con una catena, le spalle rivolte all’inferriata del balcone. All’interno dell’abitazione, i carabinieri hanno poi trovato sia le catene che due lucchetti. I genitori hanno detto che si trattava di una punizione, il bambino faceva i capricci. Tra l’altro, sempre secondo i vicini, non sarebbe stata la prima volta.