Bin Laden addestrata nuovi capi per le cellule terroristiche all'estero di al Qaida

Roma - Una nuova generazione di leader, che rispondono direttamente ad Osama bin Laden, per coordinare il lavoro delle cellule terroristiche disseminate per il mondo. È il progetto di al Qaida che, secondo quanto si legge oggi sul New York Times, sarebbe già in uno stadio avanzato. L'obiettivo, riferiscono fonti dell'intelligence Usa, è quello di cementare il controllo delle operazioni del gruppo terroristico nelle più disparate aree del mondo.

Il piano si sarebbe sviluppato dopo la morte o la cattura di alcuni importanti membri operativi, come quelli che hanno pianificato e condotto gli attentati più sanguinosi degli ultimi anni, compreso l'attacco dell'11 settembre 2001 negli Stati Uniti. Funzionari dell'intelligence Usa hanno concentrato la loro attenzione sui campi di addestramento di al Qaida nelle aree montagnose del Pakistan, vere e proprie 'fabbrichè di terroristi.