Bin Laden alla Francia: "Una grande ingiustizia vietare velo alle donne"

Lo sceicco torna a far sentire la sua voce: "La vostra ingiustizia è che pensate di avere il diritto di impedire alle nostre donne di mettere il velo". Poi: "Per conservare la vostra sicurezza ritiratevi dalla guerra". Il ministro dell'Interno Hortefeux: "Vigilanza totale"

Il Cairo - "La vostra ingiustizia è che pensate di avere il diritto di impedire alle nostre donne di mettere il velo". È questa l'accusa esplicita rivolta da Osama Bin Laden alla Francia nel nuovo messaggio audio diffuso oggi dalla Tv araba Al Jazira. "Non è allora nostro diritto fare uscire i vostri uomini, gli invasori, dai nostri paesi uccidendoli?", ha affermato Bin Laden, sottolineando, nel messaggio che "l’equazione è molto semplice e chiara: così come voi uccidete, sarete uccisi, così come fate prigionieri, sarete imprigionati e così come violate la sicurezza della nostra nazione, anche la vostra sarà violata". "E colui che inizia - ha sottolineato Bin Laden - è il più ingiusto".

"Ritirare i soldati" "L'unica maniera per conservare la vostra sicurezza è di mettere fine alle vostre ingiustizie verso l’Islam attraverso il ritiro dalla guerra che è stata cominciata da Bush in Afghanistan". È la minaccia contenuta nel messaggio di Bin Laden alla tv araba al Jazira. "È tempo che sia messa fine all’occupazione diretta e indiretta", ha affermato il capo di Al-Qaida nel messaggio rivolto alla Francia. Parigi, ha aggiunto, deve "trarre la lezione dagli Usa che sono sull’orlo di un fallimento a causa della guerra".

"La minaccia è reale e la vigilanza è totale" Lo ha detto il ministro dell’Interno francese Brice Hortefeux, per il quale il messaggio audio "non fa che giustificare" il mantenimento del Piano nazionale antiterrorismo Vigipirate, che ormai da settimane è al livello "rosso", il penultimo nella scala del rischio prima dello scarlatto. Nel corso di un’audizione presso la commissione Finanze dell’Assemblea nazionale a Parigi, Hortefeux ha anche ricordato che sempre nel quadro del piano Vigipirate sono state assunte "misure di vigilanza e di prevenzione". I servizi segreti transalpini, ha aggiunto, "stanno procedendo a verifiche per assicurarsi del carattere di autenticità delle dichiarazioni che sono attribuite a bin Laden". Tuttavia, secondo informazioni del quotidiano Le Monde, gli 007 francesi avrebbero già "autenticato" il messaggio audio di Bin Laden. "Supponendo che siano autentiche - ha concluso Hortefeux - (le dichiarazioni di Bin Laden, ndr) non fanno altro che iscriversi nella continuità delle diverse minacce che sono già state formulate contro il nostro Paese e i nostri connazionali, all’estero come in Francia". Il ministro ha infine ricordato che Parigi ha già fermato "84 attivisti islamici dall’inizio dell’anno, di cui 27 sono stati consegnati alla giustizia".