La Binetti vuole proibire il videogioco sull’eutanasia

La frontiera del cattivo gusto da tempo fa rima con videogioco. Così l’ultima trovata dei creatori di giochi per consolle e joystick si è ispirata alla morte indotta con un video intitolato senza giri di parole «Euthanasia». Protagonista un ex marine costretto su una sedia a rotelle che tenta il suicidio e cade in coma. Immediata la reazione della deputata dell’Udc, Paola Binetti (nella foto) che chiede di impedire la vendita del videogioco ai minori perché «propaganda la cultura della morte», mentre il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla famiglia, Carlo Giovanardi si chiede se «al videogioco sull’eutanasia farà seguito un videogioco che incita al razzismo».