«Prima del Bing Bang» era tutta un’altra storia

Un campo di fiori e si arriva a uno dei più grandi misteri del mondo. Per svelarlo, come scrivono Igor e Grichka Bogdanov, «basta prendere una margherita e contarne i petali: ne ha 13. Quanto alle altre, un po’ più in là, ne hanno rispettivamente 34, 55, 89. Ecco il fatto incomprensibile, allo stesso semplice e vertiginoso: non troverete mai una margherita con 14, 22 o 56 petali». Prima del Big Bang (Longanesi, pagg. 296, euro 17,60, trad. Fjodor Ardizzola e Francesca Ioele) è un libro che ha fatto discutere il mondo accademico internazionale per una tesi inedita, quasi sconcertante: l’intero universo non potrebbe essere codificato in un solo numero trascendente, un «numero Universo nascosto nello zero»?