Il biologo che voleva ibridare uomini e scimmie

Il biologo russo Ilja Ivanov (1870 -1932), biologo, studiò l’inseminazione artificiale e l’ibridazione interspecifica, ottenendo risultati di grande rilievo. A un certo punto le sue ricerche presero una brutta piega: cominciò a credere nella possibilità di ibridare l'uomo e le scimmie antropomorfe per ottenere un essere superiore, invincibile. Gli esperimenti avvennero realmente, a metà degli anni Venti in Guinea, ma fallirono tutti. Come quelli compiuti dopo il suo ritorno in Unione Sovietica, nel 1927, quando tentò l’ibridazione mediante fecondazione di femmine umane con sperma animale.