Birdwatching sotto le stelle al parco Sempione

Macché giungla d'asfalto. Milano è anche un’oasi faunistica pieni di tanti animali selvatici. Incredibile ma vero! Gufi, falchi pellegrini, aironi celestini, balestrucci, rondoni, non solo ma anche ricci e tartarughe, chi l’avrebbe mai detto, popolano la nostra città. E non sarebbero poche queste bestiole: alcune vi hanno soggiornato solo in alcuni momenti ed altre vi ci si sono trasferite definitivamente. Milano è stata ospitale anche con loro, qui hanno trovato luoghi e cibo sicuri. Chi non avesse avuto la fortuna d'imbattercisivi e volesse scovarli può aderire alle escursioni di birdwatching. Ovvero, l'osservazione e lo studio degli uccelli organizzati, di giorno e di notte, tra marzo e maggio dal Garante comunale per la tutela degli animali, in collaborazione con la Lipu (Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli) che domani alle 18.30 presenterà, all'Acquario Civico in viale Gadio 2, quest'iniziativa intitolata «Percorsi Selvatici». I milanesi che vorranno trasformarsi in «birdwatcher» o «birder», accompagnati dai volontari della Lipu e dalle guardie ecologiche, potranno addentrarsi in percorsi che si snodano di giorno tra il Parco Forlanini, Bosco in città dall'ingresso di via Novara, e di notte tra i Giardini Montanelli di via Palestro ed il Parco Sempione. «I Percorsi Selvatici - precisa Gianluca Comazzi, garante per la tutela degli animali - sono nati sul successo della Guida “Milano Selvatica” realizzata dalla Lipu lo scorso anno con l'obiettivo di far conoscere ai cittadini la fauna selvatica della metropoli. I percorsi rivolti a giovani, anziani, scuole e famiglie sono infatti un'occasione poter scoprire da vicino gufi, falchi pellegrini, rondoni selvatici, animali che, grazie ad un ambiente adatto, hanno trovato l'ideale dimora tra i palazzi della città, ma sono anche un importante strumento educativo, un modo nuovo, curioso ed accattivante per vivere la città in maniera diversa». «Spero che i cittadini - prosegue il garante di Palazzo Marino - rispondano con entusiasmo all'iniziativa: impareranno a scoprire che gli animali, e non solo quelli domestici, sono accanto a noi ogni giorno e proprio per questo non si può non averne rispetto. Mi auguro che molti genitori vogliano condividere con i loro figli l'esperienza di qualche ora nella Milano selvatica, per capire che la vita degli animali è strettamente legata a quella di ognuno di noi».Chi volesse provarci può prenotarsi telefonando allo 0362.546827, deve invece chiamare lo 0362.528424 per partecipare alla presentazione dell'iniziativa che, incontro ad ingresso libero, è in programma domani alle ore 18,30 all'Acquario Civico in viale Gadio 2. Nel corso della serata verranno illustrati i cinque appuntamenti di questa «caccia» a colpi di cannocchiale, tre diurni (al Parco Forlanini, a quello delle Cave, al Bosco in città) e due notturni (ai Giardini Montanelli ed al Parco Sempione), che culmineranno in una festa finale domenica 21 giugno alla Cascina Biblioteca al Parco Lambro.