«Bisogna ammettere l’ingiustizia subita»

Devo premettere che non sono una violenta, non sono un’idiota, non ho portato il cervello all’ammasso come sembra ritenere Lei, Lussana, nei suoi inteventi censorii e moralistici. La dirigenza genoana ha sbagliato molte cose, non deve dirmelo lei ma il Genoa, Genova, la tifoseria e «persino» Preziosi sono stati puniti al di là di ogni severità consentita dalla legge e dal buon senso. Pur non potendo darle completamente torto, rilevo in essi un certo autoincensamento che risulta un pò fastidioso. Ammetta, nei confronti di quali altri clubs la giustizia sportiva e non, è stata così intransigente? Una cosa comunque è chiara: né Lei, né tantomeno i giornalisti che hanno scritto articoli sul Genoa (Balsomini) sono simpatizzanti né tantomeno tifosi genoani!