«Bisogna cacciare tutti gli irregolari»

«Polso fermo contro irregolari, clandestini e stranieri di cui non si conoscano origini e obiettivi, ma anche uno stretto dialogo e una proficua collaborazione con le comunità religiose islamiche presenti a Milano e in Lombardia, in modo da coinvolgerle nella guerra contro i terroristi e fare in modo che siano loro stesse a segnalare le persone sospette».
È questa la proposta del capogruppo di An in Regione, Roberto Alboni. «La condanna degli attentati di Londra - prosegue Alboni - deve essere ferma e assoluta: i colpevoli sono barbari criminali che cercano spesso appoggi logistici nelle loro comunità. Bisogna limitare il più possibile tale possibilità dialogando con l'Islam moderato e cacciando tutti gli indesiderabili».