Bisogna ripartire da questa squadra

Un pareggio dal sapore dolce, in vista del futuro. La mia Roma non va oltre il 2-2, in una ventosa Sardegna. Ma si comporta in modo diverso rispetto al solito. Reagisce. E sfiora pure la vittoria. La Magica compie un passo importante verso l'Europa League, porta meno prestigiosa, ma comunque dignitosa del calcio continentale. L'inizio della gara contro i sardi è quello di sempre, purtroppo. Un gol degli avversari, poi il crollo giallorosso. E un altro gol.
Questa volta la barca non affonda, però. I ragazzi riescono a rianimarsi. Non a caso, con le giocate dei «due capitani»: Totti e De Rossi. Daniele serve assist, il capitano rifinisce e segna, dando il la alla rimonta. E poi Perrotta, romanista assai bistrattato nel corso della stagione. Certo, stiamo vivendo un'annata terribile. E Spalletti sembra avere sempre più le valigie in mano, diretto verso qualche nordica destinazione. Per non parlare delle vicende societarie.
Ogni giorno, nella Capitale, voci e sussurri, conferme e smentite, si inseguono senza fine. Il futuro è incerto. All'orizzonte, appaiono nuvoloni neri. Se Spalletti dovesse partire, comunque si potrà ricominciare da questi ragazzi. Che a Cagliari, nonostante tanti errori, dimostrano di sapersi rialzare. E di essere in grado di non cadere storditi sotto i colpi avversari. Un segnale positivo, se non altro.
fabrizioaspri@romanews.eu