Bisogni & soluzioni Il Municipio conta i vespasiani

Sono 24, nel territorio «governato» dal Municipio Centro Est, cioè nell’area che va grosso modo dal porto antico a Manin e da Oregina a Carignano. Ma, spesso, non sono tutti fruibili per la destinazione d’uso originaria. Sarà magari per la poca educazione civica o la scarsa manutenzione ordinaria garantita da Amiu e Comune, fatto sta che i 24 vespasiani presenti nella zona non sono ritenuti sufficienti ai bisogni della popolazione e, soprattutto, dei turisti in transito. Anche per questo Enrico Cimaschi e Lorenzo Pellerano, Lista Biasotti, rispettivamente capogruppo e presidente della Terza commissione del Municipio, all’unisono con il presidente Aldo Siri, anch’egli biasottiano, hanno predisposto un’accurata mappatura dei servizi igienici (in qualche caso, solo supposti igienici), al fine di sensibilizzare chi di dovere e ottenere di «incrementarne il numero e adeguarli alle donne». La mappa dei gabinetti pubblici presenti in zona - spiegano i tre arancioni - è stata realizzata a seguito del concorso di idee «Partecipazione & Bene comune» promosso nel 2007 da Tursi nell’ambito del Piano regolatore sociale, con il sostegno della Fondazione San Paolo.
Da qui l’idea di una mappa, pensata e realizzata da Catello Terminiello con la collaborazione di Novella Furloni, Monica Terminiello e della grafica Paola Marelli. Sono stati rilevati e censiti, fra l’altro, due servizi predisposti anche per disabili - al porto antico (ma chiude all’una in punto) e al Ducale (piano Accademia Scienze e Lettere) -, ma una sola toilette riservata esclusivamente ai disabili, in piazzetta Ragazzi, dove si trova «un servizio pubblico attrezzato, chiuso sabato all’ora di pranzo e domenica; necessario comunque rivolgersi al ristorante». Per quanto riguarda gli altri gabinetti pubblici, due sono a disposizione anche delle donne (in via Maculano e Mura dello Zerbino, oltre a quelli del porto antico e del Ducale); i rimanenti possono essere frequentati, senza indugio, solo dagli uomini: in via Rocco Lurago (da via Garibaldi), piazzale Mazzini, via Carcassi, corso Ugo Bassi, corso Armellini, corso Solferino, salita Torretta (da spianata Castelletto), corso Dogali (due, di cui uno all’incrocio con via Brignole De Ferrari), via Caffaro, corso Carbonara, viale Villa Glori, via Napoli, giardini Semino, via Venti Settembre (mercato orientale), via Acquarone (angolo via Ferrari), piazza Caricamento, via Turati e giardini di via Fiume.