Il bistrot di Berton ha per corona un giardino verticale

Si chiama The unexpected garden il giardino verticale che rende piacevole il dehors del nuovo Cafè Trussardi nella piazzetta che divide con il Filodrammatici e la Scala, in pratica il prêt-à-porter di Andrea Berton che, sotto lo stesso tetto, offre così alta cucina d’autore al primo piano e una linea più semplice ma altamente gustosa al piano terra.
Bistrot aperto dal lunedì al sabato, dalle 7.30 alle 23, telefono 02.80688295, per colazioni in avvio, poi piatti completi, cocktail e simpatie varie fino a notte, con la possibilità di ordinare trenette o risotto anche in pieno pomeriggio, come è normale in tante città extra-Italia.
Le mur végétal studiato da Patrick Blanc, un artista-botanico, è di certo rasserenante e inatteso, meglio di una seduta dallo psicanalista, ma io sono uno di quelli per cui conta soprattutto quello che lo chef mette nel piatto e settimana scorsa mi sono proprio divertito, uscendo appagato.
Sono piatti ricchi di colori e di allegria, sapori netti: Baguette integrale e prosciutto Joselito; Toast cotto e Asiago (altro che i soliti toast...); Burrata, gazpacho e verdure croccanti fino a uno strepitoso Riso al salto cozze e zucchine, con il tortino a forma di salvagente... I prezzi: piatti salati 12/20 euro, i dessert 10.