Bit 2010, da 30 anni il mondo senza segreti

Saranno sport e turismo all’aria aperta i nuovi paladini del rilancio turistico prossimo venturo. Ma anche l’istinto al viaggio selvaggio, sempre più a contatto con la natura primordiale, che coinvolge ogni anno un numero maggiore di viaggiatori. La Bit 2010 ha voluto, così, dedicare a questo crescente fenomeno, Sportland, una nuova area tematica che renderà omaggio a tre grandi sport outdoor: golf, bicicletta e montagna, dal trekking all’alpinismo. Domanda e offerta di turismo sportivo si incontreranno in 5mila metri quadrati, articolati in un villaggio espositivo e tre coinvolgenti installazioni di pratica degli sport, con esibizioni di grandi campioni, e dove sarà possibile provare direttamente la propria attività sportiva preferita, in un contesto scenografico molto attento all’ambiente. Bit Sportland risponde così all’esigenza di soddisfare un mercato dalla domanda crescente, creando nuove opportunità di sviluppo turistico per interi territori: sono 15 milioni, infatti, gli italiani che, secondo le statistiche, «vivono il turismo all’aria aperta». I praticanti di sport alpinistici sono oltre 700mila (fonte Cai), 2 milioni e 300mila gli sciatori e 450mila gli snowboarder per un fatturato del settore neve di oltre 1 miliardo di euro, mentre almeno in 2 milioni praticano sport ciclistici (fonte Aicma-Federciclismo). Nel complesso, nel nostro Paese il 59% della popolazione è attivo dal punto di vista sportivo, in particolare nel Nord Italia. Un business da 51 miliardi di euro, il 2,7-3% del Pil (fonte Censis).
Anno ricco di grandi eventi all’insegna dell’outdoor, il 2010, sembra proprio essere costellato di entusiasmanti appuntamenti. Per la vela c’è stata, a Valencia, la 33ª America’s Cup, con la sfida mozzafiato per gli amanti del genere, tra il defender Alinghi e lo sfidante Bmw Oracle Racing. Dall’acqua, poi, alle nevi. Il 12 febbraio si sono inaugurate le Olimpiadi invernali a Vancouver che proseguiranno, parzialmente in concomitanza con la Bit, fino al 28 febbraio e alle quali partecipano circa 600 atleti provenienti da 80 Paesi. Quest’estate, ancora, arriverà l’appuntamento più atteso dagli italiani: i Mondiali di calcio in Sudafrica, dall’11 giugno all’11 luglio, dove gli azzurri dovranno difendere il titolo - il quarto per la nostra nazionale - conquistato, nel 2006, in Germania.
Anno dello sport, insomma, e di Sportlandia. Le spettacolarizzazioni si articoleranno per aree tematiche di grande impatto. Tra i grandi nomi che parteciperanno a Bit Sportland : Matteo Manassero, giovanissimo campione di golf, Chris Sharma, leggenda vivente dell’arrampicata a mani nude, Paola Pezzo, Marco Fontana e Mirko Celestino per la mountain bike. Non mancheranno, infine, Gianluca Vialli e Massimo Mauro, quali ambasciatori della Fondazione per la lotta contro la Sla. I visitatori potranno vivere l’atmosfera del grande golf in un’area di 850 metri quadrati che ospiterà una riproduzione fedele di una delle più celebri buche del mondo, con una vivida scenografia di sfondo del contesto originale. Per gli amanti della bicicletta verrà predisposta una struttura di 40x40 metri quadrati adatta sia a Mtb che e-bike, la bicicletta con pedalata assistita, dove potranno sbizzarrirsi a provare i prodotti tecnici in esposizione. Alla montagna sarà dedicato un sistema di torri aggettanti di 10 metri di altezza e strutture boulder, con tracciati di free climbing preparati con la collaborazione delle guide alpine di Mountain Kingdom, che consentiranno anche ai neofiti di provare il brivido della scalata a mani nude.
FdM