Bit, passaporto per il mondo delle vacanze

Borsa internazionale del turismo: alla Fiera di Milano da 16 al 19 febbraio viaggio nel mondo e in Italia. Mete da sogno e business delle vacanze. Con Milano che fa sistema per Expo 2015

Il mondo è qui, alla Fiera di Milano. E si presenta dal 16 al 19 febbraio, all’edizione 2012 della Bit, la Borsa internazionale del turismo. Sei padiglioni per un viaggio davvero unico nel mondo delle vacanze. Con numeri che parlano da soli: 2.287 espositori, 130 Paesi con oltre 5mila offerte per tutti gusti, la presenza durante la manifestazione di 60mila operatori professionali italiani e stranieri, decine di migliaia visitatori che fanno il loro personale viaggio fra gli stand dell’offerta italiana e straniera alla ricerva della loro vacanza ideale, del sogno nel cassetto da far diventare realtà, della meta inusuale, nuova: che sia mare o montagna, culturale o "classica" avventurosa o verde, del benessere, del relax, verde o sportiva.

Terre lontane e terre vicine che si susseguono nei sei padiglioni coloratissimi e come sempre animati. Con tante novità, come ad esempio il debutto di Laos, Isole Cayman e Angola, mentre per Filippine, Georgia e Martinica si tratterà di un ritorno. Uniche assenze illustri quelle di Australia e Francia. E con l’offerta delle vacanze italiane (da vendere anche agli stranieri) proposte da Regioni e città, uffici del turismo e operatori. Già, perché in Bit si trova anche il bello (e il meglio) dell’Italia. Che ha nel Buy Italy un punto di forza con l'incontro fra domanda e offerta.

E nel 2015 Milano ospiterà Expo, la grande esposizione universale che è al centro dell'inaugurazione di Bit, tema: "Il turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte da Expo 2015 al Paese", con l'intervento di Gianpiero Cantoni, presidente di Fondazione Fiera Milano e Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea. Segue la tavola rotonda con il ministro del Turismo Piero Gnudi, Roberto Formigoni, commissario generale di Expo, Giuliano Pisapia, commissario straordinario di Expo, Carlo Sangalli presidente di Confcommercio ed Emma Marcegaglia presidente di Confindustria.

E in questo scanario Milano si presenta con uno stand unico di Comune, società Expo 2015, Fieramilano e Sea e organizza un calendario di eventi, mostre e spettacoli in città. Si chiama "Tutto il mondo in città, Milano al centro del mondo". Obiettivo: far scoprire le diverse culture del mondo e allo stesso tempo promuovere il turismo a Milano che, con una crescita intorno al 6,5% confermata anche a gennaio, ha consolidato una tendenza positiva, in particolare per il turismo culturale con l’apertura del Museo del Novecento voluto da Letizia Moratti, il richiamo della Scala, della moda, del design e dello shopping. "Milano è una realtà complessa - ha detto l’assessore al commercio e marketing territoriale Franco D’Alfonso – fatta non solo di Comune, Fiera o Expo 2015, ma di tante comunità che stanno cercando di fare uno sforzo complessivo per ripartire. Cerchiamo di presentare quella che per noi deve essere la nuova immagine di Milano, coordinata e competitiva su scala mondiale". "Noi possiamo anche essere i più grandi organizzatori nel mondo di fiere – ha aggiunto il presidente di Fieramilano Michele Perini -, ma senza Milano non andiamo da nessuna parte. L’esperienza maturata in questi anni fa vedere che alla Bit la parte pubblica tra gli espositorti non è più dominante, ora ci sono più soggetti privati. La crisi c’è, ma la cosa importante è che gli operatori abbiano investito anche questa volta. Il nostro vero petrolio si chiama turismo". "L’avventura del 2015 - ha concluso Roberto Arditti, direttore della comunicazione di Expo 2015 Expo - è un punto importante e delicato. Bisogna lavorarci con grande umiltà perché non è vero che in giro ci siano persone che sanno esattamente come fare un’esposizione universale di successo. È comunque necessario che le tante energie messe in campo finora inizino a diventare realtà e questo della Bit 2012 è un primo passo per poi colorare di Expo le edizioni 2013 e 2014 in modo molto significativo". Anche le comunità straniere di Milano, così come le comunità italiane all’estero, a a parere di Arditti, dovranno essere coivolte sempre di più.

E sempre in tema di Milano, Sea, società di gestione degli aeroporti milanesi, promuovere lo scalo di Malpensa come come snodo di transito per i voli internazionali e intercontinentale e presenta il servizio gratuito ViaMilano che offre ai passeggeri la possibilità di raggiungere la propria destinazione combinando due o più tratte aeree di compagnie diverse, verso centinaia di destinazioni in tutto il mondo.

Eventi in città
La Slovenia alla Triennale, proporrà "Silent Revolutions” mostra su creatività e design made in Slovenia. La Serbia propone la musica dell’orchestra "Nema Problema" che, a bordo di un bus turistico, attraverserà Milano con improvvisazioni in Piazza della Scala, Piazza Duomo, Brera, largo La Foppa, Piazza Sempione, Colonne di San Lorenzo e Navigli. La Polonia sarà presente nella sede del Tourig Club Italiano in corso Italia con la mostra fotografica dedicata alle spettacolari miniere di salgemma di Wielicizka. Musica (il fado), gusto e cultura per il Portogallo in Brera dove anche i violini, i flauti e le cornamuse d’Irlanda accompagneranno le danze del gruppo Gens Dy’s, nella cornice dello storico pub irlandese O’Connell. In via dell’Orso sono di scena i profumi e sapori del Marocco che propone due esibizioni dell’ arte Gnaoua: quattro ballerini che interpreteranno e daranno voce alla tradizione del loro popolo. La Grecia, che nonostante la crisi che l’attanaglia non ha voluto mancare alla Bit e punta sul turismo per risollevare l’economia è invece presente con le degustazioni di prodotti tipici e vini, organizzate nei vari negozi di Brera Associazione Commercianti. Mari smeraldo, fondali mozzafiato, spiagge da sogno sono il biglietto da visita delle Filippine all’Acquario Civico con gli scatti di famosi fotografi subacquei. Il suonatore di Sapeh, Mathew Ngau Jau, invece al Brera Bar del Carmine offrirà un richiamo suggestivo alla cultura della. Infine tutti gli amanti della vela e del mare potranno ascoltare skipper come De Angelis, Cayard, Mura e Schumann che ogni sera a Sailing Passion, nello Spazio Via Foppa 49 racconteranno le emozioni di una vacanza in barca nei mari più suggestivi fra storie di uomini, barche e regate.

Il Premio Excellent
Come ormai è tradizione, nei giorni in cui si tiene la Bit, verrà assegnato il Premio Excellent, primo riconoscimento all’industria turistico alberghiera italiana. Venerdì 17 febbraio, con inizio alle 21 all'Hotel Principe di Savoia, icona di ospitalità, si tiene la serata di gala nel corso della quale verranno assegnati i prestigiosi. La manifestazione ideata da Mario Mancini, presidente di Communication Agency e promossa dal trade magazine Master Meeting intende riconoscere i meriti di quegli imprenditori e manager del comparto turistico alberghiero che hanno contribuito allo sviluppo e alla valorizzazione dell'impresa turistica, vero asset strategico per la crescita del Paese. La giuria, presieduta dall'onorevole Ombretta Fumagalli Carulli, ha scelto di premiare undici strutture alberghiere identificate fra le migliori nell'ambito dell'offerta turistica italiana, oltre ad assegnare il Premio Excellent a Roberto Formigoni (presidente Regione Lombardia), Anna Finocchiaro (presidente Gruppo PD al Senato), Flavio Valeri (ad Deutsche Bank) e a Philippe Daverio (storico d'arte). Si conferma così la tradizione che vede la consegna di onorificenze speciali agli Ambasciatori dell'eccellenza italiana, quelle figure appartenenti al mondo politico, istituzionale, culturale, scientifico, imprenditoriale, che con il loro operato, hanno contribuito ad affermare il brand Italia nel mondo. Di assoluta eccellenza i nomi di coloro che hanno partecipato alle manifestazioni precedenti: Umberto Veronesi, Gabriele Galateri di Genola, Aurelio De Laurentiis, Ferruccio De Bortoli, Massimo Moratti, Santo Versace, Massimo Cacciari, Jaoquin Navarro Valls, Gilberto Benetton, tanto per citarne alcuni. Ospite d'onore della serata Giuliano Piasapia sindaco di Milano.

Per visitare la Bit
Espositori: tutti i giorni dal 16 al 19 febbraio dalle 8.30 alle 19.
Visitatori: operatori professionali, tutti i giorni dal 16 al 19 febbraio dalle 9.30 alle 18.30. Il padiglione Tourism Collection sabato 18 febbraio chiuderà alle 16.30.
Pubblico: solo per i padiglioni Italy e The World, sabato 18 e domenica 19 febbraio dalle 9.30 alle 18.30.
Informazioni: www.bit.fieramilano.it