Bit "regina" del business di viaggi e vacanze

Aumentati del 13% gli incontri d'affari fra 2mila espositori e 1.500 top buyers italiani e stranieri. Boom di partecipazioni a incontri di approfondimento e formazione al centro congressi MiCo

Tre giornate di business che, in 16.353 incontri di match-making (+13% rispetto al 2016), hanno fatto incontrare 2.000 espositori con 1.500 top buyer profilati italiani ed esteri, oltre a più di 200 travel blogger e 2.000 esponenti dei media accreditati. Sono i dati, positivi, di Bit 2017- Borsa Internazionale del Turismo che si è conclusa a fieramilanocity. Positivo il riscontro degli operatori per la nuova formula che punta sulla qualità, nella nuova location in sinergia con Milano e con un percorso espositivo ottimizzato che facilita la visita professionale.

“Registriamo grande soddisfazione da parte sia degli espositori, sia dei visitatori professionali – commenta il presidente di Fiera Milano, Roberto Rettani –. Bit si rilancia nel modo migliore come più importante marketplace turistico, soprattutto per il prodotto Italia d’eccellenza. Fiera Milano rafforza così la propria missione di catalizzatore delle migliori energie nei settori di punta del made in Italy”.

Parole, quelle di Rettani, confermate dagli operatori stranieri e dai rappresentanti dei Paesi che hanno partecipato alla Borsa del turismo.

“Abbiamo scelto Bit perché è il luogo ideale per presentare agli italiani la nuova Argentina aperta al mondo – commenta il ministro per il Turismo Gustavo Santos –. In occasione di Bit abbiamo anche proposto tariffe speciali per i voli che, grazie al nuovo accordo di code-sharing tra Alitalia e Aerolineas Argentinas, raggiungono sempre più destinazioni in un Paese che si estende per 5.000 km con una varietà incedibile di paesaggi”.

“Ho deciso di partecipare di persona a Bit per valutarne direttamente l’efficacia e il responso è decisamente positivo – spiega Gari Cappelli ministro per il Turismo della Croazia – soprattutto per la quantità e qualità degli incontri di business. Posso già anticipare che l’anno prossimo intendiamo ampliare la nostra presenza”.

“Per noi è stato un punto di ripartenza – afferma Olga Mazzoni, presidente per l’Italia di Visit Usa – per promuovere gli Usa insieme su una piazza imprescindibile come Milano e sul mercato italiano, che per noi è tra i number one. Esserci con una nuova Bit 2017 è guardare al futuro”.

“Bit 2017 coincide con il programma di rilancio in Italia e a livello internazionale – aggiunge Francesco Moneta, rappresentante di Visit Russia a Milano – ed è l’occasione per presentare le nuove linee guida dell’offerta turistica russa, basata su un turismo di esperienze. L’importanza della manifestazione è sottolineata dal fatto che diverse nostre destinazioni hanno prodotto materiali in italiano appositamente per questa occasione”.
Conclude Mario Degli Innocenti, marketing officer dell’Autorità per il Turismo della Thailandia: “Il bilancio è estremamente positivo per presenze, interesse e maturità dei contatti, ideale per promuovere la Thailandia come destinazione per tutto l’anno. Bene anche la formula con la nuova location in città”.

Esperienza positiva anche per gli operatori del prodotto Italia.
“Ritengo ottima la soluzione di dare più spazio al business to business – afferma Federico Caner, assessore al turismo della Regione del Veneto –. Per questo la nostra Regione ha deciso di tornare a Bit dopo l’assenza dell’anno scorso, perché sono state privilegiate le opportunità di incontro tra gli operatori, i quali hanno manifestato soddisfazione per la Borsa così organizzata. Il nuovo layout basato sui target, inoltre, riprende quello che già propone il Veneto”.

“Anche quest'anno, abbiamo trovato gli interlocutori giusti per presentare le nostre principali novità – commenta Alberto Peruzzini, direttore dell’Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica –. Come la partnership con l'Adventure Travel Trade Assosociation per sviluppare l’offerta di turismo-avventura. Progetto che abbiamo deciso di lanciare proprio qui a Bit e che ha riscosso un grande interesse”.
Aggiunge Loriana De Sanctis, di Molise Cuisine: “Sono molto soddisfatta di questa edizione poiché ci ha permesso di entrare in contatto con numerosi potenziali clienti. Proponiamo tour enogastronomici e culturali del Molise apprezzati soprattutto dai turisti stranieri. Farò di tutto per esserci anche il prossimo anno”

“Abbiamo puntato su Bit per lanciare le Terre del Bussento per vacanze non di solo relax ma anche di natura, sport, arte. Continueremo ad esserci perché riteniamo che in Italia sia la fiera più valida del settore, in grado di creare sinergie a 360 gradi”, conclude Matteo Martino dell’associazione Cicas Turismo (Campania).

Valutati di alto livello, inoltre, i contenuti del palinsesto di eventi, ospitato in uno dei centri congressi più grandi ed efficienti d’Europa quale il MiCo: più di 7.500 persone hanno partecipato ai 120 appuntamenti, ai quali si aggiungono le decine di eventi organizzati direttamente dagli operatori. In forte crescita quest’anno, infine, l’impatto social della manifestazione: in questi giorni #Bit 2017 è stato trending topic su Twitter. Positivo il sentiment (fonte: Sentiment Viz) con un engagement di 13.900 interazioni, un reach di 2.189.912 persone (+54% rispetto all'anno scorso) e 16.800.000 views, il 100% in più rispetto all'anno scorso (fonte: Keyhole, Talkwalker).