Bitonto, guardia giurata uccide ladro

Durante una ronda notturna una squadra di vigilantes ha scoperto tre ladri in un'azienda di servizi per i rifiuti. Forse volevano rubare il carburante. Nel conflitto a fuoco uno dei malviventi è morto: è un romeno di 30 anni

Bari - Un uomo di circa
30 anni è stato ucciso nella notte durante un tentativo di furto da una guardia giurata in servizio di ronda in un’azienda di servizi di
Bitonto.
Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la pattuglia di metronotte avrebbe prima notato tracce di gasolio per terra e poi la
presenza di almeno tre persone sospette all’interno dell’azienda. Ne è nato un conflitto a fuoco e un proiettile ha colpito uno dei ladri, di cui ancora non
si conoscono le generalità ma che sarebbe di nazionalità romena. Gli altri sono riusciti a fuggire. Sull’accaduto indaga la polizia.

La ricostruzione Il fatto è accaduto all’interno
dell’azienda Asv di Bitonto, alla periferia della città, vicino alla statale 98.
L’uomo ucciso, che ha una trentina d’anni, non è stato ancora identificato. A quanto si è appreso, i metronotte si sono accorti della
presenza dei ladri all’interno della struttura da alcune tracce di gasolio ritrovate per terra.
Quando sono intervenuti c’è stata una breve colluttazione. Una delle guardie giurate avrebbe quindi sparato più colpi in aria a scopo
intimidatorio, ma un colpo ha raggiunto l’uomo alla testa. Con lui c’era almeno un’altra persona che è fuggita.
Pare che entrambi fossero disarmati.
Poco distante, in una zona di campagna, la polizia ha trovato un furgone con targa estera che probabilmente sarebbe stato utilizzato per
trasportare via la refurtiva. Non è ancora chiaro quale fosse l’obiettivo dei ladri, se gasolio o altro materiale.

Annunci Google
Altri articoli