Bjelanovic, Tosto e Zanini vogliono tornare al Genoa

Luca Russo

Nicola Zanini, Sasa Bjelanovic e ora anche Vittorio Tosto. Tutti malati di Genoa, tutti con la saudade rossoblù e pronti a scendere di due categorie pur di ritornare a vestire la maglia del vecchio Grifo. Un trasferimento in blocco che potrebbe prefigurarsi a gennaio quando si riaprirà il mercato. E se per Zanini già il presidente Preziosi aveva lasciato intendere che c'era un discorso aperto, più clamoroso sarebbe il ritorno degli altri due che ad Ascoli pur giocando e segnando non sembrano proprio essersi ambientati e sono pronti a inserire la retromarcia dopo il viaggio nelle Marche. Voci sempre più insistenti per un mercato che per il Genoa diventerebbe sontuoso e che si concretizzerebbe proprio a gennaio, quando inizierà il trasferimento in massa degli ex rossoblù.
Intanto la squadra, dopo la bella prova con il Giulianova, ieri è tornata già al lavoro. Colpa della Coppa Italia di serie C che domani sera al Ferraris alle 20.30 proporrà il turno di andata dei sedicesimi di finale tra il Genoa e il Pisa. Vavassori ha già lasciato intendere che giocheranno le seconde linee anche perché l'input della società è chiaro: puntare al campionato. E così ieri al Signorini si sono visti soprattutto quelli che contro gli abruzzesi la partita l'hanno vista dalla tribuna o addirittura in televisione, i giovani di Torrente e qualche giocatore che finora ha trovato poco spazio. Per gli altri la ripresa vera e propria è prevista per questo pomeriggio quando si valuterà con un'ecografia di controllo le condizioni di Bacis affetto da un risentimento doloroso al quadricipite femorale sinistro.
E così il vero obiettivo del Genoa della settimana diventa la trasferta internazionale a San Marino forte di un gioco in grande crescita. «Stiamo facendo bene, ma è presto per addentrarsi in certi discorsi - ha dichiarato Greco entrato nel secondo tempo. E' meglio vivere alla giornata e tenere alta la concentrazione. La Coppa Italia? Credo che per un giocatore sia sempre un'occasione importante per mettersi in mostra. Il campionato è il campionato, ma chi di noi andrà in campo sarà determinato a sfruttare l'opportunità che ha davanti».
Febbre da San Marino dunque e l'elenco dei club che si preparano ad una trasferta che per molti sarà un week end si allunga: A.C.G. (www.acg2000.it), Genoa Club Lino Bonilauri, Figgi do Zena (www.figgidozena.it), Genoa Club Davagna, Genoa Club Nervi '82, Genoa Club Rapallo 1968 (www.genoaclubrapallo1968.org), Grifoni in Viaggio (www.grifoninviaggio.it), Genoa Club Palmaro Yuri Terrile, Genoa Club Joker Chiavari, Genoa Club Serra Riccò, Genoa Club Zoagli, Gruppo Tigullio, Genoa Club Firenze (www.genoaclubfirenze.it) e Genoa Club Milano. A disposizione 2.900 biglietti per uno stadio Olimpico in grado di ospitare circa 7.000 spettatori.