Black bloc alla Diaz: la prova in un dvd

G8: in un dvd la legittimità dell’irruzione alla Diaz. Altre scintille ieri nella seconda giornata di interrogatorio del questore Vincenzo Canterini, uno dei 29 poliziotti sotto processo con l’accusa di lesioni a 93 no global, che si trovavano dentro la Diaz e la Pascoli, arresto illegale degli stessi, nonché di calunnia e falso. Mercoledì è stato il giorno dello scontro, con scambio di battute al fulmicotone tra il pubblico ministero Enrico Zucca e l’avvocato Silvio Romanelli che assieme al figlio Rinaldo difende il dirigente di polizia. Ieri, nell’udienza dedicata all’esame dell’imputato da parte dei legali di parte civile (Passeggi, Tartarini, Tambuscio, Multedo, Bigliazzi e altri), Romanelli ha ribattuto alle accuse dei colleghi di parte civile, sin quando non si è inserito l’avvocato Marco Corini, difensore di Nicola Gratteri e Gianni Luperi, sostenendo che nel dischetto prodotto dalla procura con le telefonate giunte quella sera in questura ne mancano alcune. Cioè quelle contenute in un dvd, prodotto dalla difesa che ha chiesto l’acqusizione agli atti del processo, con cui cittadini allarmati segnalano la presenza di 200 manifestanti in via Battisti, con bastoni, mentre urlano, rovesciano cassonetti. La procura e le parti civili si oppongono, ma il tribunale accoglie la richiesta.