BLACK OUT A PALAZZO REALE

Il fine giustifica i mezzi, recita un’antica massima. Deve averla avuta bene in mente il professor Enrico Maria Pogliani, direttore del reparto di Ematologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza, quando ha deciso di rivolgersi ad una compagnia teatrale per raccogliere fondi per l’assistenza ai pazienti leucemici. Lo spettacolo si terrà l’11 novembre al teatro Manzoni di Monza e vedrà in scena la compagnia «Dagli Otto agli Anta» diretta da Laura Maciocia nello spettacolo musicale 7 Spose con 7 Fratelli. L’idea di un recital di beneficenza nacque alcuni mesi fa nell’ambito dei progetti dell’Associazione «Luce-e Vita-Onlus» che riunisce persone colpite, direttamente o in famiglia, dalla leucemia fornendo assistenza morale, materiale e logistica. «Le associazioni e spesso anche i privati sono sempre stati una silenziosa ma preziosa risorsa per la sanità - dice Pogliani - e ogni forma è ben accetta, anche quella dell’arte e dello spettacolo». Un concetto che, in tempi di tagli generalizzati, risulta quantomai importante. Grazie all’Associazione «Luce e Vita», sorta nel 1991, il suo reparto è riuscito a raccogliere fondi per realizzare in ospedale un'Unità per il trapianto di midollo osseo o di cellule staminali, composta da 5 camere sterili, il Day Hospital ed il nuovo ambulatorio. Una battaglia, quella contro il cancro, che ha registrato importanti traguardi ma che ha ancora molti ostacoli da superare. «La leucemia - dice Pogliani - soltanto dieci anni fa era definita "incurabile" ma oggi, grazie ai sorprendenti risultati raggiunti dalla ricerca ematologica, può essere affrontata con successo in un buon numero di pazienti e l'auspicio è che si possa quanto prima individuare i geni che ne "firmano" il grado di malignità. Ciò permetterà con quasi assoluta certezza di mettere a punto la terapia atta a vincere definitivamente la battaglia contro questa malattia che registra in Italia un’incidenza di circa 1000 nuovi casi l’anno». Lo spettacolo che andrà in scena venerdì 11 al Manzoni di Monza vedrà esibirsi una compagnia fondata nel 2002 e composta da studenti ed ex studenti, che ha già portato con successo in numerose città italiane altre rappresentazioni come Accendiamo la lampada e Se il tempo fosse un gambero di Garinei e Giovannini, Amori e brillantina. L' ingresso allo spettacolo prevede un'offerta libera. Il ritiro del biglietto-invito può essere effettuato presso il botteghino del teatro Manzoni di Monza oppure presso l'Ospedale San Gerardo rivolgendosi alle seguenti Segreterie: Associazione "Luce e Vita-ONLUS" martedì e giovedì dalle ore 15 alle ore 19,30 (Tel.: 039.233.3265); segreteria Clinica Ematologica dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 15,00 (Tel.039.233.3435).