Black-out in tribunale: panico negli ascensori

Momenti di panico - e uno svenimento - ieri mattina al palazzo di giustizia di Genova. Un black-out alla linea elettrica ha bloccato all’improvviso gli ascensori. Diverse persone sono rimaste intrappolate al loro interno e una signora, sola nella cabina, è stata presa dal panico ed è svenuta. Gli ascensori si sono bloccati dopo che è «saltata» la corrente che alimenta gli impianti, probabilmente per un sovraccarico e tutte le cabine sono andate in tilt.
Sul posto sono intervenute due squadre di vigili del fuoco. I pompieri hanno aiutato diverse persone ad uscire dalle cabine ed hanno partecipato al ripristino della corrente elettrica. A palazzo di giustizia sono anche intervenuti i tecnici che si occupano della manutenzione per capire che cosa era successo e soprattutto per rimettere in funzione gli elevatori, dentro i quali si trovano ancora le persone.
Una donna si è sentita male nell’ascensore bloccato all’ottavo piano; dalla cabina giungeva la sua voce che chiedeva aiuto e che lamentava un malore. Alla fine la signora ha perso i sensi. Si è ripresa qualche minuto dopo, quando i vigili del fuoco, utilizzando una leva metallica, sono riusciti a portare la cabina in posizione sicura e hanno aperto la porta.