Dal Blackberry all’Ipaq: tutti i segreti della mail sul cellulare

da Milano

Sembra un po’ la moda del momento. Di cosa stiamo parlando? Dei dispositivi push mail con tastiera estesa. Si parla in realtà di un settore di cellulari che è stato in qualche modo aperto dall’ormai celebre Blackberry di Rim ma che ormai vede modelli simili proposti da quasi tutte le principali aziende produttrici di cellulari.
I dispositivi push mail consentono, oltre che naturalmente di telefonare, di ricevere mail in tempo reale come se si fosse davanti al computer, senza preoccuparsi di interrogare il server di posta. La ricezione è automatica. Di contro la tastiera estesa, con tutte le lettere disponili una per ogni tasto diventa quasi una necessità per scrivere messaggi di risposta in modo rapido, cosa che i telefonini tradizionali, con la tastiera numerica, non consentono.
Uno dei modelli più recenti, nonché compatti, è il Blackberry Curve 8310, Quad Band (850/900/1800/1900), il più piccolo e il più leggero smartphone BlackBerry con tastiera Qwerty completa. Da notare che dietro la parola Qwerty, per molti un po’ criptica, si cela in realtà il riferimento alla disposizione dei tasti più comune, quella che siamo abituati ad avere sui computer e le macchine da scrivere. Per convenzione si ritiene che la riga centrale del layout delle tastiere qwerty debba avere questa disposizione di tasti: ASDFGHJKL. Oltre alla funzionalità pushmail, che consente di ricevere mail ovunque, dispone di una fotocamera da 2 megapixel, un lettore multimediale, memoria espandibile, Voice Dialling, BlackBerryMaps e sistema di navigazione con TrackBall. Offre inoltre connettività wireless e gps integrato.
La memoria interna espandibile è di 64 Mb. Il prezzo è di 320 euro circa. Anche Nokia ha introdotto alcuni modelli con tastiera estesa e un aspetto molto simile al Blackberry come l’E61i, un modello interessante in quanto, oltre alla modalità push mail, supporta la connessione 3G ad internet (copertura quadband Gsm/edge (850/900/1800/1900) e 3G-Wcdma), per navigare ad alta velocità. Ha la possibilità di connettersi, come il Blackberry, a hot spot internet (punti di accesso senza fili) grazie al collegamento wi-fi e presenta una fotocamera integrata da 2 megapixel. Ha 60 Mb di memoria espandibili. Il prezzo è di 280 euro circa. Anche HP ha diversi modelli dedicati a questo segmento tra cui l’iPAQ hw6915 Mobile, Gsm quadriband con fotocamera integrata Hp Photosmart da 1,3 megapixel. Dispone, inoltre, di software Gps Navigation di ultima generazione con mappe dell’Europa. Anche in questo caso è supportata la tecnologia integrata Wi-Fi (802.11b) che assicura l’accesso a Internet ad alta velocità, hot spot disponibili permettendo. Ha 192 Mb di memoria interna espandibili. Si trova a 350 euro.
Samsung propone il recente SGH-i600, che va su reti telefoniche Hsdpa, Gprs Class 10, Edge, Umts. Ha una fotocamera integrata da 1,3 megapixel, naturalmente funzionalità push mail, connettività wi-fi e una memoria da 48 Mb espandibile. Il prezzo è di circa 330 euro.
In realtà questi dispositivi sono ottimi per ricevere mail di testo con eventuali allegati che siano documenti testuali o eventualmente pdf. È evidente che non sono in grado di gestire e aprire documenti creati con applicazioni di uso professionale come, ad esempio, impaginati in Xpress o InDesign, oppure files derivanti da programmi di modellazione 3D o molto altro ancora.