Blackstone contro Vodafone per l’indiana Essar

Blackstone Group LP e Reliance Communication hanno chiesto ad un gruppo di banche guidato da Citigroup ed Ubs Ag finanziamenti per quasi 15 miliardi di dollari per rilevare Hutchison Essar Ltd, quarto gruppo di telefonia mobile dell'India, dal miliardario di Hong Kong, Li Ka-Shing. Lo affermano fonti bancarie coinvolte nell'operazione, che chiedono l'anonimato in attesa di un comunicato ufficiale. Anche Abn Amro Holding Nv, Barclays Plc e Deutsche Bank Ag fanno parte del gruppo di banche che partecipano al finanziamento, secondo le stesse fonti. L'acquisizione consentirebbe a Reliance Communications di scalzare il primato di Bharti Airtel come maggiore operatore di telefonia mobile nel mercato a maggiore crescita a livello mondiale.
Nella partita ci sarebbe anche il colosso inglese Vodafone. L’offerta si dovrebbe concretizzare oggi.
Attualmente, solo il 17% della popolazione indiana, che ammonta a 1,1 miliardi di persone, dispone di un telefono, cellulare o a linea fissa, secondo la Telecom Regulatory Authority. «Un'eventuale acquisizione certamente farà crescere il valore dell'attuale attività, e vi sarà un ulteriore consolidamento nel settore», commenta K.K. Mital, di Escorts Asset Management a New Delhi
Reliance Communications, appartenente al miliardario Anil Ambani, e Blackstone, che detiene il maggiore fondo di buyout al mondo, non hanno ancora formalmente ingaggiato le banche, dicono le fonti finanziarie.