Blackstone, debutto col botto

da Milano

Ottimo esordio per Blackstone a Wall Street, nonostante la giornata di debolezza per gli indici e il momento negativo della Borsa americana. Il fondo di private equity Usa ha aperto le contrattazioni a 36,45 dollari (più 18%), dopo aver toccato un top a 45 dollari (più 45,16%), quando le azioni hanno iniziato gli scambi nel premercato. Il prezzo dell’Ipo è stato fissato a 31 dollari, il massimo della forchetta che era tra 29 e 31 dollari. Dall’operazione di collocamento da parte di Blackstone di 133,33 milioni di azioni, il fondo ha ottenuto 4,1 miliardi di dollari, che potrebbero salire a 4,7 miliardi se Morgan Stanley e Citigroup decideranno di esercitare la «green shoe». Tra i proprietari del fondo c’è anche il governo cinese che ha preso una quota da 3 miliardi di dollari, con uno sconto del 4,5% sul prezzo dell’Ipo, facendo salire così i nuovi mezzi a disposizione di Blackstone a 7,7 miliardi. Si tratta della più grande Ipo di Wall Street negli ultimi 5 anni, con una valutazione complessiva del valore del fondo in 33,6 miliardi. Ed è anche la prima volta che una società di questo tipo approda sul mercato azionario. Ma Blackstone potrebbe essere presto seguita dal suo rivale: Kkr.