Blade Runner, Fordtornerà nel sequel?

L'attore, che recitava nel "primo episodio" nel ruolo del poliziotto Rick Deckard, potrebbe tornare anche nel sequel

"Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare". La frase è l'incipit di uno dei monologhi più famosi della storia del cinema, quello di Roy, uno dei replicanti al centro della storia di Blade Runner, in fuga dalle colonie extramondo, braccato dal "cacciatore" Harrison Ford.

Il film, sci-fi tra i più classici, potrebbe a breve avere un sequel. La pellicola di Ridley Scott, che aveva trovato in Harrison Ford l'attore ideale per recitare nel ruolo di Rick Deckard, il poliziotto richiamato in servizio per "ritirare" i replicanti, dopo qualche tentativo, non andato a buon fine, di scritturare per il ruolo Dustin Hoffman, è già stato oggetto di due "revisioni", se così si può dire. Oltre alla versione originale sono infatti uscite, nel corso degli anni, una Director's Cut, ovvero una pellicola rimontata secondo la visione personale del regista, nel 1992 e un Final Cut, del 2007.

Sarebbe però in lavorazione anche un sequel del film. Ridley Scott, queste le notizie dell'ultima ora, sarebbe riuscito a coinvolgere nuovamente Harrison Ford. L'attore starebbe trattando per tornare nella parte due della storia. La sua richiesta? Piuttosto onerosa. Ford avrebbe chiesto un miliardo di dollari. Ad ogni modo la discussione tra l'attore e la produzione sarebbe ancora nelle fasi preliminari. Non c'è quindi la certezza che Ford torni ad impersonare i panni di Rick Deckard. Anche perché - a sentire le indiscrezioni - Ford potrebbe essere scritturato per un ruolo differente da quello che aveva nello sci-fi.