Blair da lunedì in Medio Oriente

Estate calda sul fronte diplomatico mediorientale: la riunione a Lisbona del Quartetto Usa-Ue-Onu-Russia ha evidenziato come i prossimi due mesi saranno probabilmente cruciali per il rilancio del processo di pace in autunno. Fin dai prossimi giorni inizierà una serie di movimenti incrociati. Il nuovo inviato speciale per il Medio Oriente Tony Blair, che a Lisbona ha ricevuto l’unzione del Quartetto, sarà in missione la settimana prossima a Gerusalemme e Ramallah. Poi arriverà in Israele il ministro degli Esteri egiziano Ahmed Aboul Gheit, per parlare con i dirigenti dello Stato ebraico del piano di pace arabo riproposto a Riad. Per la fine del mese è atteso anche il segretario di Stato Usa Condoleezza Rice.