Blair a terra: un aereo non ce l’ha

Vorrebbe essere trattato come tutti gli altri capi di governo. Con un aereo all’altezza del suo rango. Ma, spiega duro e compito, il cancelliere di Sua Maestà britannica Gordon Brown «non ci sono soldi per comprarlo». Tony Blair è furibondo. Di solito viaggia su British Airways, come uno qualsiasi. Ma quando il suo Dc8 ha rischiato di schiantarsi in Sudafrica subito al decollo le cose, come si suol dire, sono precipitate. È lì che si è scoperto che il velivolo era un rudere di 36 anni. «Ancora una manciata di secondi e ci saremmo staccati da terra, poi chissà cosa sarebbe successo» ha raccontato il premier. Dicono che le sue preferenze vadano all’Airbus 319. Corporate che va forte tra i colleghi. Optional: hostess vista mozzafiato...