Bley per il «Brianza Open» Avishai Cohen al Blue Note

Franco Fayenz

I jazz club ancora in attività ci tengono a far sapere che non faranno perdere, ai loro frequentatori, le partite del campionato mondiale di calcio: quindi, dovunque si vada, martedì 4 e mercoledì 5 luglio alle 21 si potrà assistere, davanti a un ottimo schermo, alle semifinali. Il concerto inizierà subito dopo. Così le Scimmie di via Ascanio Sforza 49, che ospitano rispettivamente la band di David Muldoon "and the Other" e il chitarrista brasiliano Rubinho Jacob.
Il Brianza Open Jazz Festival, ambientato ora nel Parco di Villa Fiorita di Brugherio (ore 21.30) propone la sua settimana migliore. Giovedì 6 è di scena il DownTown Trio di Roberto Cecchetto chitarra, Giovanni Maier basso e Michele Reabbia batteria: venerdì 7 arriva, attesissima, la Big Band di Carla Bley, forte di 17 elementi fra i quali si distinguono Lew Soloff tromba, Gary Valente trombone, Andy Sheppard sax tenore, mentre Carla Bley siede al pianoforte.
Al Blue Note di via Borsieri 37 è di grande importanza il ritorno, dopo l’apparizione del luglio 2005 per una sola serata, del compositore, contrabbassista e direttore Avishai Cohen. L’illustre musicista si ripropone in trio con gli stessi comprimari, Sam Barsh pianoforte-tastiere e Mark Guilana batteria, che diedero vita a due set fra i più apprezzati della scorsa stagione.
Nel cortile di Villa Simonetta, via Stilicone 36, si concludono i Preludi ai Notturni in Villa cominciati il 24 giugno, che hanno dato vita a serate di musica veramente "senza confini", secondo una definizione spesso abusata e disattesa. Giovedì 6 luglio (ore 22) si suonano arie di operisti italiani e francesi, oltre che di Mozart; venerdì c’è Inter-Action, un programma di sperimentazione e ricerca; sabato Todo Tango dedicato ad Astor Piazzolla.