Blitz ad alta velocità: la Tav può partire

Sgomberati i blocchi, l’Alta velocità in Val di Susa può partire. L’altra notte le forze dell’ordine hanno liberato i cantieri e tolto i presidi degli ambientalisti. È subito scoppiata la polemica. Il ministro dell’Interno Pisanu assicura che non ci sono state cariche e che è stata ripristinata la legalità, ma la sinistra urla allo Stato di polizia. Anche Prodi esce dal silenzio nel quale si era trincerato in questi mesi e parla di grave errore. Il governo però è deciso a tirare dritto: «L’opera si farà».