Blitz animalista: liberati 15 beagle

Blitz animalista nelle aule del Politecnico in via Vanvitelli, ieri nel tardo pomeriggio, dove una quindicina di persone con il volto mascherato hanno «liberato» un piccolo branco di cani beagle. Una razza diventata molto famosa perché ha ispirato Charles Schulz per disegnare il saggio bracchetto «Snoopy». Il famoso cartoonist americano infatti aveva creato la nota saga «peanuts» dedicata a Charlie Brown e alla sua schiera di amici tra cui il cucciolo bianco a macchie scure, appunto un beagle. Una razza che in questi ultimi anni è diventata improvvisamente di moda. Anche tra i ricercatori scientifici però, che sempre più spesso la usano per i loro esperimenti di laboratorio. Una pratica fortemente contesta da molti gruppi animalisti, che hanno puntualmente definito queste ricerche inutili per la scienza e crudeli per gli animali. Per questo ieri sera poco prima delle 19 una quindicina di giovani, con il volto coperto da mascherina bianche, sono entrati nell’aula di Farmacologia e hanno liberato 15 beagle usati per testare farmaci e prodotti cosmetici. Al momento del raid all’interno delle aule c’era il personale insegnante e un’addetta alla segreteria che è stata strattonata dai giovani, senza però subire ulteriori danni. La donna infatti non è rimasta ferita. Sul posto non sono state comunque lasciate rivendicazioni né scritte.