Il blitz Di Caprio visita Pompei con la nuova fidanzata

Blitz di Leonardo Di Caprio agli scavi di Pompei. La star, che oggi si sposta a Roma per presentare il film «Shutter Island» con la regia di Martin Scorsese, ha visitato l’area degli scavi archeologici di Pompei insieme alla mamma Irmalin, alla nuova fidanzata, la modella russa Anne Vyalitsyna, alcuni amici e le guardie e del corpo. In totale una ventina di persone. Di Caprio, in jeans, felpa, giubbotto scuro e cappellino, si è calato un cappuccio sul volto per evitare i paparazzi ma non ha voluto perdere l’occasione di tornare nella città distrutta dal Vesuvio, dove era già stato qualche anno fa. Per lui lo staff del Commissario dell’area archeologica ha preparato un percorso alternativo che l’attore ha molto gradito. Soprattutto è rimasto colpito dai graffiti erotici del Lupanare, l’antico bordello di Pompei.
«Ha voluto conoscere tutti i particolari sul luogo - racconta la guida messagli a disposizione - ha chiesto se le posizioni disegnate sui muri fossero un catalogo per clienti, e in realtà è proprio così. Poi è rimasto impressionato dalla casa del Menandro e in particolare dal carro che vi è conservato». Dopo il giro l’attore è stato accompagnato alla Casina dell’Aquila, il luogo più alto della città antica.
«Siamo felici e onorati della visita di Di Caprio - ha detto il sindaco di Pompei Claudio D’Alessio - perché ha molto ammirato questo nostro museo all’aperto. Ma avrei voluto sapere prima del suo arrivo per salutarlo con un regalo particolare: il crest che abbiamo fatto realizzare con lo stemma della città. Purtroppo abbiamo saputo solo da voi giornalisti la notizia del suo arrivo. Lui è una persona discreta, comunque gli manderemo una lettera scusandoci per non averlo potuto vedere di persona, e gli presenteremo il nostro affetto e la stima della nostra città».