Blitz al Casilino 900: in manette 2 uomini

Un vasto servizio di controllo del territorio che ha interessato la periferia est della capitale e il campo nomadi «Casilino 900» è stato compiuto ieri dai carabinieri della compagnia Roma Casilina, coadiuvati dai colleghi dell’VIII Battaglione «Lazio», del Nucleo cinofili di Santa Maria di Galeria e da un elicottero del Raggruppamento aeromobili di Pratica di Mare. Complessivamente sono state arrestate due persone, un cittadino dell’ex Jugoslavia risultato irregolare sul territorio italiano e un pregiudicato italiano per furto in un esercizio commerciale. Altre due sono state denunciate: si tratta di un pensionato romano di 69 anni, che aveva nascosto in auto una pistola lanciarazzi, e di un pregiudicato italiano di 39 anni sorpreso con un contrassegno di assicurazione per auto contraffatto. Inoltre sono stati identificati 110 nomadi di varie etnie, controllati 38 veicoli e due stranieri proposti alle autorità competenti per l’espulsione.