Blitz di Forza Nuova contro Ong: "Sono degli scafisti"

Al grido di “Ong scafisti”, una trentina di militanti di Forza Nuova, stamani, hanno fatto irruzione nella sede dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, a pochi passi da piazzale Clodio, a Roma

Una trentina di militanti di Forza Nuova, stamani, hanno fatto irruzione nella sede dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, in via Faravelli, a pochi passi da piazzale Clodio, a Roma, al grido di “Ong scafisti” e “L’Italia agli italiani”. Il gruppo di manifestanti si è inserito, così, nell’acceso dibattito di questi giorni che vede nel mirino della procura di Catania alcune organizzazioni, impegnate nel soccorso dei migranti in mare, sospettate di avere legami con gli scafisti e di facilitare gli sbarchi sulle nostre coste.

“Abbiamo simbolicamente occupato l’Organizzazione Internazionale per le Invasioni - ironizza Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova - perchè è da qui che vengono controllate le ong che sono responsabili di quella che oggi potremmo definire un’associazione a delinquere collegata con gli scafisti per organizzare la schiavitù sul nostro territorio e l’immigrazione di massa”.

L’azione di questa mattina “è solo un avvertimento”: “Oggi siamo entrati qui ma siamo pronti ad assediare il Parlamento se l’invasione non viene immediatamente fermata”, spiega Alessio Costantini, responsabile romano del partito di Roberto Fiore. Ed aggiunge: “Non lasceremo che quanto denunciato dal procuratore di Catania, Zuccaro, venga insabbiato. Sono anni che Forza Nuova denuncia il connubio tra malavita internazionale, schiavisti e ong per pilotare l’invasione di immigrati e la sostituzione etnica”.

E, sempre secondo Costantini, l’incontro di ieri tra il finanziere ungherese George Soros e il premier italiano Paolo Gentiloni dimostra “la delicatezza del tema sollevato da Zuccaro”. “Soros – attacca il responsabile romano di Fn – si è incontrato col premier Gentiloni probabilmente per assicurarsi l’impunità e la salvaguardia degli affari. Questo, ovviamente, è alto tradimento nei confronti della Patria”.