Blitz tra i rom, schiaffi e sassi agli agenti

Poliziotti insultati, schiaffeggiati e uno persino ferito. È successo l’altra notte in uno dei campi nomadi «storici» per Milano, quello di via Bonfadini. Un campo autorizzato dove quello che era cominciato come un normale controllo da parte di una volante della polizia per un furto di pneumatici è ben presto degenerato, richiedendo l’intervento di ben quattro pattuglie. La miccia è stata innescata da un giovane nomade che, alla richiesta di scendere dall’auto e mostrare i documenti, ha risposto con botte e insulti. Poi è stato un crescendo finché dal campo non è stata lanciata anche una pietra. «Ora - ha avvertito De Corato - valuteremo se ci sono ancora i presupposti per mantenere il campo».