Blitz al mercatino, ritrovate 22 biciclette rubate

A mettere in allerta gli agenti è stata una donna che aveva visto la sua «olandesina» sparita due giorni prima sotto casa

Ladri di biciclette. Succede in piazzale Cantore, lungo la circonvallazione, zona Sud di Milano. Sabato mattina una donna che cammina in un giardinetto incappa nella sua bicicletta, che le era stata rubata qualche giorno prima.
Scatta la segnalazione alla polizia. Sul posto arrivano immediatamente due volanti, alla vista delle quali molte delle persone presenti si dileguano. La rotta dei ladri. Nella piazzetta restano 22 bici abbandonate e incustodite. O meglio, in piazza uno dei «venditori» è rimasto. Gli agenti lo bloccano prima che riesca a imitare i complici. È un ragazzo di 16 anni, originario del Marocco, che pochi istanti prima stava trattando una vendita. Davanti alle domande degli uomini delle volanti cerca di fare l’evasivo. Non risponde. Nega di aver portato la bicicletta in piazza e ammette soltanto di non saperne nulla. Al giovane i poliziotti contestano la violazione della legge sull’immigrazione perché non è in regola con i documenti e il permesso di soggiorno.
La segnalazione permette comunque di recuperare le 22 «due ruote». Proprio durante i rilievi nella piazza, però, una persona si avvicina alle biciclette e dopo averne presa una cerca di scappare pedalando. L’intervento degli agenti è immediato, il ladro viene fermato per tentato furto. L’uomo è un marocchino di 35 anni.
Succede anche in via Cassano D’Adda, dietro viale Ortles, ancora periferia Sud. Un uomo di 43 anni rientra a casa in sella alla sua bicicletta. L’appoggia contro il muro mentre apre il box. Con la coda dell’occhio riesce a vedere un ladro che si avvicina di corsa, sale sulla bicicletta e scappa. Ma il derubato lo insegue di corsa e, con l’aiuto di un passante, riesce a bloccare il tentativo di furto. Il ladro, un romeno di 16 anni, è stato consegnato alla polizia e denunciato.