Blitz nel campo rom, carabinieri aggrediti

Sono stati aggrediti anche da bambini
armati di coltello i carabinieri di Pero e Rho, in provincia di
Milano, che ieri pomeriggio sono intervenuti nel campo nomadi
di via Silla per fermare gli autori di una rapina

Milano - Sono stati aggrediti anche da bambini armati di coltello i carabinieri di Pero e Rho, in provincia di Milano, che ieri pomeriggio sono intervenuti nel campo nomadi di via Silla per fermare gli autori di una rapina.

La ricostruzione dei militari Secondo quanto riferito dai militari, l’arrivo delle pattuglie ha scatenato l’aggressione dei residenti nei confronti dei carabinieri per coprire la fuga di quattro persone accusate di rapina. La vicenda era iniziata alle 15. Nella caserma di Pero si sono presentati tre rumeni di 16, 18 e 22 anni per denunciare di essere stati picchiati e rapinati, da nomadi che abitano nello stesso campo, mentre erano intenti a cercare ferro e rottami. I carabinieri sono intervenuti nel campo rom ma sono stati aggrediti e feriti da bambini, minori di 10 anni, armati di coltello. Due dei quattro rapinatori sono stati arrestati: si tratta di uno slavo di 40 anni e un milanese di 20, frequentatore abituale del campo. Gli altri due rapinatori sono stati individuati e al momento sono latitanti. I carabinieri feriti guariranno in dieci giorni. Gli arrestati sono accusati di rapina aggravata, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.