Blitz a sorpresa dei vigili: denunciati 13 bengalesi

I vigili urbani hanno fermato e denunciato tredici cittadini del Bangladesh nell’ambito di una operazione contro il commercio abusivo compiuta nel centro storico della capitale in cui sono stati anche sequestrati oltre tremila prodotti contraffatti tra borse, occhiali, orologi, penne, giocattoli e capi di abbigliamento, tutti riportanti i marchi di famose griffe internazionali. Una trentina di vigili del I gruppo, comandati da Carlo Buttarelli, sono intervenuti giovedì fino a notte inoltrata tra Colosseo, Trinità dei Monti, via del Corso, piazza di Spagna, Fontana di Trevi. I 13 commercianti abusivi sono stati denunciati perché sprovvisti di permesso di soggiorno e per vendita di merci contraffatte.
Per fermare gli immigrati che vendono nei pressi del Colosseo, i vigili sono scesi all’improvviso da un bus turistico cogliendo tutti alla sprovvista. Secondo Buttarelli, queste operazioni «non eliminano l’ormai radicato, e non solo a Roma, fenomeno dell’abusivismo commerciale su aree pubbliche, ma indubbiamente producono positivi effetti sul contenimento del medesimo». Sono previste analoghe operazioni a sorpresa nei prossimi giorni.
Proprio ieri nel corso di un’intervista a un quotidiano il prefetto Achille Serra confessava che contro l’abusivismo commerciale «serve qualcosa di più forte delle contravvenzioni, sanzioni più cogenti e adeguate ai tempi, forse anche restrittive. Arresti? Perché no?».