Blitz sul tram, fermati 16 clandestini

La Polizia locale ha eseguito nuove ispezioni sui mezzi pubblici, con il nucleo qualificato di vigili che opera in ausilio agli operatori dell’Atm. Nell’ambito dei controlli sulla linea 90-91 e 92, in piazzale Lodi, dieci agenti del Nucleo tutela trasporto pubblico hanno fermato 16 clandestini, di cui 13 nordafricani, che sono stati tutti denunciati.
Per un egiziano sono scattate anche le manette perché, fermato nel 2008 per violazione alla legge sull’immigrazione, è stato processato e condannato in contumacia. Da parte dei dieci controllori Atm sono state poi emesse 110 multe nei confronti di passeggeri sprovvisti di biglietto».
È stata la Polizia municipale a rendere nota l’operazione. «I controlli sui mezzi pubblici - commenta il vicesindaco Riccardo De Corato - portano a scoprire sempre un alto numero di clandestini. Come in questo caso, dove fra i fermati c’era pure un irregolare che in passato era stato subito rilasciato dopo la convalida dell’arresto e rimesso in libertà in attesa del processo. Mi chiedo come si possa fare in questo modo la lotta alla clandestinità. Anche perché solo lo scorso anno sono stati 1.507 gli irregolari fotosegnalati dalla Polizia Locale. E Milano già oggi ha 50mila clandestini, di cui un terzo africani. Ma con l’emergenza nel Nordafrica c’è il forte pericolo che Milano possa finire travolta da flussi migratori incontenibili da Egitto, Libia e Tunisia che rischiano di mettere ko la città».
«La 90-91 - spiega ancora De Corato - è tra le linee più problematiche. Solo l’altro giorno un sudamericano ha lanciato una bottiglia all’interno dell’autobus alla fermata di viale Serra ferendo al viso una passeggera straniera. E proprio per simili episodi delinquenziali che ho disposto il potenziamento dei controlli su alcune linee critiche come questa, ma anche la 92, la 95, la 56: per tutelare i viaggiatori nei confronti di malintenzionati e prevenire episodi come furti, molestie, vandalismi. Controlli, che va detto, la Polizia Locale ha garantito su tutte le linee di trasporto pubblico. Come attestano i dati. Nel 2010, il Nucleo ha controllato 5.609 linee di superficie e metropolitane, 140 parcheggi di corrispondenza e 14.519 persone, con 1.007 denunce e 77 arresti. E ha effettuato inoltre circa 2.374 sequestri di merci».